fbpx Privacy Policy
Cookie Policy

20mila Km FREE, acquista un’auto elettrica e un impianto fotovoltaico=viaggia gratis.

Bando INAIL ISI 2018, fino a 130.000 euro per la tua azienda
8 aprile 2019
Corso trattorista, carrellista e primo soccorso a Latina
30 ottobre 2019

20mila Km FREE, il progetto. L’automobile elettrica, e più in generale la mobilità elettrica, sono ormai motivo di discussione giornaliera per gli addetti e i non addetti ai lavori, e sul mercato arrivano finalmente modelli in quasi tutti i segmenti e a prezzi decisamente interessanti. È piacevole inoltre constatare che diverse infrastrutture, autostradali e non, stanno installando colonnine di ricarica veloce nel territorio italiano ed europeo, aprendo la strada a quello che sarà un definitivo passaggio dal motore termico al motore elettrico, preparando il terreno per uno switch di massa. Non possiamo inoltre sottovalutare l’influenza di tale epocale cambiamento sulle preoccupanti dinamiche dell’inquinamento ambientale, a cui l’intera comunità mondiale sta riservando grande attenzione.

La mobilità elettrica sancisce lo storico passaggio da un trasporto che produce emissioni in atmosfera di CO2 ad un trasporto caratterizzato da zero emissioni, e tale passaggio risulta ancor importante ed evidente soprattutto ai cittadini delle grandi città. Ma nell’intero ciclo non si avranno emissioni nulle se non è garantita anche la qualità dell’energia elettrica utilizzata per ricaricare i veicoli.

Il trasporto elettrico sarà “realmente” a zero emissioni solo se tale energia è prodotta da fonti rinnovabili. Con un proprio impianto fotovoltaico e quindi con una propria produzione di energia elettrica, si azzerano i costi dell’energia necessari per l’utilizzo dell’auto elettrica. Da questo semplice concetto appena espresso, nasce il progetto “20mila km FREE”, ovvero la percorrenza di 20.000 km/anno senza nessun costo di acquisto di energia elettrica, tantomeno di carburante derivante da combustibili fossili. L’acquisto di una autovettura elettrica insieme ad un impianto fotovoltaico, risulta esser quindi un binomio vincente per l’eliminazione dei costi di percorrenza, in quanto il “carburante elettrico” ad uso della autovettura elettrica viene interamente autoprodotto.

20mila km FREE Brevi riflessioni sul mercato dell’automobile elettrica. Non c’è dubbio che tra i costruttori mondiali di automobili la parola d’ordine sia una sola: elettrico. Negli ultimi saloni internazionali dell’automobile l’elettrico e l’ibrida plug-in sono stati gli assoluti protagonisti. Secondo McKinsey, società di consulenza manageriale internazionale, i costruttori dovranno superare nella vendita 2 milioni di auto elettriche nell’UE entro il 2021.

Il problema è che al 2018 sono stati venduti solo 200.000 veicoli elettrici e il mancato rispetto dei regolamenti sulle emissioni di CO2, aumentando le vendite di veicoli elettrici, saranno passibili di sanzioni pari a circa 15 miliardi di euro. (Fonte: Il sole 24ore del 12/09/2109). 20mila km FREE Il settore dei trasporti è uno dei quali su cui l’UE ha posto una regolamentazione vincolante al fine di arrivare in breve tempo ad una mobilità sostenibile, definendo un cambiamento dei paradigmi della mobilità. L’obiettivo imposto con il pacchetto dell’UE “L’Europa in movimento” è quello di ridurre le emissioni di CO2 imponendo una riduzione drastica nel nuovi modelli di auto, furgono e camion.

Secondo una statistica Anfia/Acea, la vendita delle auto elettrica e ibrida nel primo semestre 2019 è in crescita di oltre il 120% rispetto allo stesso periodo del 2018. Anche in Italia, dunque, le auto elettriche si diffondono insieme alla diffusione di rifornimento, realizzati e in via di realizzazione su tutto il territorio nazionale (aziende come Enel X stanno attuando piani che prevedono la realizzazione di 28.000 punti di ricarica entro il 2022). (Fonte: Wired – Auto elettriche, in Italia le vendite crescono del 120%)

 20mila km FREE Gli incentivi per l’acquisto di una automobile elettrica. Da marzo 2019 è in vigore in Italia disposizione che definisce gli incentivi per chi vuol comprare automobili ibride ed elettriche. L’incentivo consiste in uno sconto per l’acquirente che intende compare o attivare una locazione finanziaria per le auto di categoria M1 acquistate dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021. 20mila km FREE L’incentivo è così definito:

  • auto con un’emissione di CO2 tra 0 e 20 g/Km il bonus varia di 6.000 euro con rottamazione e di 4.000 euro senza rottamazione;
  • auto con emissione di CO2 tra i 21 g/Km e i 70g/km, il bonus sarà di 2500 euro in caso di rottamazione e di 1150 euro senza rottamazione.

Per poter ottenere “l’Ecobonus” il prezzo di listino massimo dell’autovettura non deve essere superare 50 mila euro IVA esclusa, dunque 61 mila euro IVA compresa.

 20mila km FREE Quanto produce un impianto fotovoltaico. Cominciamo con il dire che la disponibilità di una superficie libera (sul tetto di casa, o sulla struttura del garage, o su una pensilina da giardino), con orientamento possibilmente rivolto a sud, sud-est o sud-ovest, permette sicuramente di pensare che si possa realizzare un impianto fotovoltaico per rifornire l’auto elettrica, ed eventualmente anche l’abitazione.

A seconda dell’impianto e del consumo, è addirittura possibile cedere alla rete parte della produzione, il che rende un autentico capolavoro l’intero investimento. Ma quanto produce un impianto fotovoltaico?  Prendiamo come esempio le zone del centro Italia, in particolare la Regione Lazio, sicuramente rappresentativa dei valori medi nel nostro paese.Nel territorio laziale un impianto da 3 kW di potenza produce mediamente dai 15 kWh al giorno nei mesi estivi di luglio e agosto, ai 7 kWh al giorno nel mese di dicembre. Ovviamente si tratta di stime e la produzione rilevabile può essere condizionata dalle condizioni atmosferiche.

A titolo esemplificativo, potremmo così scrivere:

   Potenza Impianto [kWp] Produzione

[kWh / kWp]

Produzione totale [kWh]
3 kWp 1350 4050
4 kWp 1350 5400
5 kWp 1350 6750
6 kWp 1350 8100
8 kWp …….. ………

Possiamo dunque affermare che già con un impianto di sole 3 kW di potenza, si possono avere a disposizione circa 4050 kWh completamente autoprodotti dall’impianto fotovoltaico per ricaricare l’autovettura elettrica.

È sicuramente utile installare un inverter con batteria di accumulo, con la corrente prodotta che viene trasformata da continua ad alternata per l’utilizzo quotidiano. L’energia viene stoccata in una batteria, che poi la distribuisce in modo automatico in base alle necessità, dando comunque priorità all’utilizzo in tempo reale.

20mila km FREE quanti kW occorre installare per caricare l’auto elettrica? Il più delle volte l’impianto fotovoltaico è collegato alla rete pubblica elettrica e, non essendo in questo caso un impianto off-grid, ciò permette di non avere un limite di potenza minima per coprire i nostri carichi. Quindi anche con un semplice impianto da 3-4 kW si può collegare la vettura alla presa di ricarica. Quello che può cambiare però sono i tempi di ricarica: se con un impianto fotovoltaico della potenza di 3 kW si può ricaricare presumibilmente in 9-10 ore, installare un impianto da 6-7 kW potrebbe ridurre il tempo di ricarica a 4-5 ore.

20mila km FREE Occorre precisare che in commercio possiamo ormai trovare inverter monofase, che consentono ai proprietari di casa di ricaricare i propri veicoli elettrici fino a 2,5 volte più velocemente rispetto ad un caricabatterie per veicoli elettrici standard, grazie ad un’innovativa modalità che utilizza simultaneamente l’energia fotovoltaica e quella della rete.

20mila km FREE Il consumo di un’auto elettrica Ragionando sui valori di consumo o autonomia delle autovetture, siamo abituati a pensare in termini di litri per un totale di chilometri o, rispetto alla capacità del serbatoio, al quantitativo in litri per un pieno. Se invece riferiamo il ragionamento ad un Electric Vehicle (EV), dobbiamo necessariamente cambiare l’unità di misura da Litri/km a kWh/km.

Come per le auto a motore termico, per calcolare l’esatto consumo di un’auto elettrica, occorre tenere in considerazione numerose variabili, tra cui: lo stile di guida, la velocità, la tipologia di percorso, il peso della vettura, ecc. Inoltre, per l’auto elettrica, entra in gioco la temperatura esterna che influisce sulla quantità di energia consumata. Detto ciò, possiamo affermare con buona approssimazione che mediamente il consumo di un Electric Vehicle (EV) di piccole dimensioni (citycar) è 14/15 kWh ogni 100 km.

20mila km FREE Electric Vehicle (EV) + Impianto FV: binomio vincente! Presi a titolo informativo i valori medi di autonomia (km percorribili a carico massimo della batteria) e consumo (energia elettrica media consumata ogni 100 km) per diverse tipologie di Electric Vehicle, è qui presentata una panoramica dei parametri chiave previsti dal binomio Electric Vehicle + Impianto FV: per due potenze standard di impianto fotovoltaico, sono rappresentati il numero di km che l’impianto permette di percorrere con l’energia autoprodotta, il risparmio previsto (rispetto alla percorrenza degli stessi km con veicolo a benzina) e il valore delle emissioni medie.

Tipologia          Electric Vehicle Autonomia Consumo Potenza impianto FV Kilometri gratis Risparmio

*    **

Emissioni medie ***
[km / carica TOT] [kWh / 100km] [kW] [km / anno] [€ / anno] [grammi CO2 / km]
Citycar 160 14 3 28000 1800 0
6 57000 3800 0
Berlina 250 20 3 20000 1600 0
6 40000 3200 0
Crossover 400 28 3 14000 1500 0
6 28000 3000 0
* assunto consumo medio benzina 4.3 lt/100km (citycar), 5.2 lt/100km (berlina), 7 lt/100km (crossover)
** assunto prezzo benzina 1.57447 €/lt (Agosto 2019)
*** Vettura idonea ad ecobonus da 6000 a 4000 €, a seconda che l’acquisto avvenga con o senza rottamazione.

 

Per informazioni o per un appuntamento 0773/601621 o info@greenmodel.it

Privacy Policy